Percorso Formativo in Esperto nell’esecuzione e diagnostica dell’Ultrasonografia Dermatologica volta all’individuazione e alla definizione dell’Idrosadenite Suppurativa

Percorso Formativo in Esperto nell’esecuzione e diagnostica dell’Ultrasonografia Dermatologica volta all’individuazione e alla definizione dell’Idrosadenite Suppurativa 2018-12-14T17:40:59+02:00

Direttore del percorso

Prof. Francesco Maria Solivetti
Responsabile Radiologia e Diagnostica per Immagini Ospitale Dermosifilopatico di Santa Maria e San Gallicano, IFO, Roma

Comitato Scientifico

Prof. Antonio Martorell Calatayud
Servizio di Dermatologia – Responsabile Unità Idrosadenite Suppurativa e Psoriasi, Ospedale De Manises, Valencia

Prof. Marco Romanelli
Direttore Clinica Dermatologica, Azienda Ospedaliero – Universitaria Pisana, Pisa

Razionale

L’idrosadenite suppurativa (HS) è una patologia infiammatoria cronica che coinvolge inizialmente il follicolo pilifero e successivamente le ghiandole apocrine. Le manifestazioni cliniche tipiche della patologia sono noduli ricorrenti, ascessi e fistole localizzati nelle aree cutanee ricche di ghiandole sudoripare apocrine (regione ascellare, inguinale, infra e intermammaria, perineale, perianale); la valutazione della gravità della patologia si basa sulla stadiazione secondo Hurley e prevede tre differenti livelli di gravità in rapporto alla tipologia e alla sede delle lesioni. La valutazione delle lesioni è affidata al giudizio clinico del medico e alla percezione del paziente, in assenza di un metodo standardizzato che permette un’analisi oggettiva delle manifestazioni. Un aumento della sensibilità e della specificità diagnostiche si ottiene con l’utilizzazione di metodiche di imaging per mezzo delle quali è possibile riconoscere alterazioni anatomiche, non apprezzabili con il semplice esame clinico, che risultano utili alla comprensione dei meccanismi fisiopatologici della patologia e che permettano di apportare indispensabili elementi per la definizione della malattia in senso di gravità e evolutività e impegno terapeutico.

L’ecografia fornisce vantaggi significativi in termini di costi, ripetibilità dell’esame, basso rischio per i pazienti. Nello studio delle patologie cutanee la ecografia è metodica consolidata sia nei confronti delle neoplasie che delle patologie infiammatorie così che nei pazienti affetti da HS può diventare uno strumento di particolare utilità nell’approccio diagnostico, nella stadiazione, nel monitoraggio e nella scelta della strategia terapeutica ottimale.  Lo speculare binomio insegnare –  imparare viene superato e compreso nel concetto di competenza, che riassume la filosofia necessaria ad un apprendimento adeguato alle esigenze del professionista della sanità. Il paziente è il primo beneficiario della competenza perché è lui che ne gode i benefici in termini di miglioramento della salute. Ottenere la competenza è compito del discente, fornirla è compito del sistema cui il discente si rivolge.

Approfondimenti del percorso formativo

Progetto di realizzazione di un percorso formativo mirato alla formazione professionale e specializzata per l’acquisizione della competence in “Esperto nell’esecuzione e diagnostica dell’Ultrasonografia Dermatologica volta all’individuazione e alla definizione dell’Idrosadenite Suppurativa”.

Esperto nell’esecuzione e diagnostica dell’Ultrasonografia Dermatologica volta all’individuazione e alla definizione dell’Idrosadenite Suppurativa, significa aver acquisito le competenze necessarie per svolgere la propria attività secondo iter diagnostico integrato, per affrontarne in modo globale la condizione clinica al fine di un adeguato trattamento terapeutico.

Le recenti novità introdotte dal legislatore rendono necessario fare un passo avanti rispetto all’attuale concetto di formazione, passando a quello di competenza. Questo comporta, per il professionista della Sanità e per i pazienti, vantaggi tangibili e benefici concreti: scegliere un servizio certificato garantisce la sicurezza che sia stato seguito un iter sottoposto ad elevati parametri di qualità e permette di affidarsi ad un professionista iscritto in un Registro dei Professionisti Certificati, con validità internazionale. Con riferimento alla patologia sopra descritta ed alle peculiarità relative alla diagnosi della stessa, viene definito un percorso rivolto agli specialisti in dermatologia, con l’obiettivo di favorire l’acquisizione delle competenze necessarie all’applicazione sistematica dell’ecografia, con successivo rilascio della certificazione di competenza individuale per la qualifica di “Esperto nell’esecuzione e diagnostica dell’ultrasonografia dermatologica volta all’individuazione e alla definizione dell’idrosadenite suppurativa”.

Fra i vari benefici risultanti da tale percorso, si evidenziano in particolare l’acquisizione, anche attraverso la pratica, di competenze specifiche e documentabili in ambito diagnostico oltre ad una serie di vantaggi per i pazienti i quali vedranno ridotti i tempi relativi alla refertazione (ed al successivo inizio delle appropriate terapie), in quanto questa potrà essere effettuata direttamente dallo specialista in dermatologia senza la necessità di indirizzare il paziente ad altro professionista.

Il percorso prevede una suddivisione dei tempi dedicati alla didattica pari al:

– 50% insegnamento teorico, anche di tipo interattivo

– 50% insegnamento pratico con dimostrazioni guidate della metodica e con discussione seminariale interattiva

Il numero massimo di partecipanti per ogni edizione è previsto in 50.
Possono essere ammessi al percorso le figure professionali che possiedono almeno uno dei seguenti requisiti:

  • Laureati in Medicina e Chirurgia in possesso di almeno una delle seguenti Specializzazioni oppure di esserne Specializzandi: dermatologia e venereologia, radiodiagnostica, reumatologia, medicina interna, allergologia ed immunologia clinica, chirurgia plastica.

È previsto un assessment test per valutare le competenze iniziali del discente. Successivamente ogni partecipante deve registrarsi in un apposito settore del portale www.sys-academy.org (piattaforma ACT®) e dal quel momento ciascuna delle attività seminariali, pratiche, “sul campo” o di verifica, viene tracciata ed è sempre rintracciabile.

Sono considerati Docenti Qualificati, Medici Chirurghi con almeno 10 anni di anzianità di Laurea e con almeno 6 incarichi negli ultimi due anni, come Relatore a Convegni e Congressi e Specialisti in:

  • Dermatologia e Venereologia,
  • Radiologia e/o Radiodiagnostica,
  • Chirurgia plastica
  • Reumatologia

La parte residenziale del percorso formativo si ritiene conclusa con successo se il partecipante aderisce e prende parte a tutti i moduli previsti registrando la propria presenza sul portale appositamente ideato e ottenendone la validazione da parte del suo tutor di riferimento.

Il percorso formativo si completa con un successivo periodo esperenziale sul campo che si concretizza con l’inserimento all’interno del portale dedicato www.sys-academy.org (piattaforma HS®), in un periodo di sei mesi, di acquisizioni di immagini cliniche ed ecografiche.

La congruità dell’inserimento viene giudicato e controllato dal Comitato Scientifico del percorso.

Il  Web Repository (raccolta immagini) rappresenterà invece il punto di riferimento dell’intero progetto: attraverso tale strumento, gli utenti potranno consultare i materiali informativi e raccogliere le immagini nell’apposita area dedicata alla creazione del data base. Il Repository è organizzato in due diversi livelli:

  • Il primo livello prevede 2 diverse sezioni: sezione Progetto che descrive in modo sintetico l’intero progetto di formazione; sezione Metodologie, che descrive le metodologie didattiche impiegate
  • Il secondo livello è protetto da un sistema di autenticazione e richiede l’inserimento di credenziali di accesso per poter effettuare la consultazione ed effettuare il repository di imaging

Il software ACT viene utilizzato:

  • nella parte residenziale del percorso formativo per il tracciamento della partecipazione e delle attività svolte dai discenti
  • nella parte esperenziale del percorso formativo nel quale i discenti devono spuntare l’attività corrispondente al paziente inserito in HS e successivamente riportare il numero della visita su ACT

Modulo 1 – STARTUP DEL PERCORSO E BASI CULTURALI

Registrazione, verifica dei requisiti validi per la partecipazione dei discenti, accesso al log-book elettronico

Sessione Introduttiva

Introduzione ai lavori ed illustrazione dell’assessment test

Compilazione dell’assessment test

Analisi e valutazione dei risultati del test e messa a punto del percorso formativo

Relazione frontale: Ultrasuoni: principi di tecnica

Elementi di fisica degli US e tecnica di esecuzione dell’esame

Relazione frontale: Caratteristiche ecografiche delle strutture anatomiche della cute

Relazione frontale: Indicazioni alla ecografia in dermatologia

  • Neoplasia maligna, neoplasia benigna
  • Malattie infiammatorie cutanee

Relazione frontale: Ecografia linfoghiandolare

Caratteristiche ecografiche del linfonodo normale e patologico.

Relazione frontale: Integrazione fra la clinica e l’ecografia nell’Idrosadenite Suppurativa: Esperienza multicentrica italiana

Relazione frontale: Gli strumenti impiegati per la diagnostica ultrasonografica: caratteristiche generali e loro utilizzo

Esercitazione sul campo: presentazione di immagini ecografiche aperte alla discussione e al confronto

 Flipped classroom: lavoro di gruppo su bibliografia degli argomenti trattai

 Apprendimento del Software gestionale A.C.T. per il tracciamento delle attività pratiche da svolgere durante il periodo esperenziale sul campo

 Conclusioni della giornata e messaggi chiave

Modulo 2

Introduzione al Corso

Analisi e risultati dell’esperienza sul campo

Flipped Classroom su casistica personale

(Analisi e risultati della metodologia di lavoro e della tecnica di esecuzione applicate

Valutazione degli obiettivi formativi raggiunti da parte del Board Scientifico

Conclusioni

Verifica dell’apprendimento